VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

Domenica 24 Giugno

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

Conoscere il nostro patrimonio artistico per Abitare la terra e vivere con fede

Itinerario nell’arte sacra

 
Fede nell’arte come fiducia che nella bellezza avviene l’incontro tra l’umano ed il divino, come consapevolezza che attraverso la conoscenza del patrimonio artistico del nostro territorio possiamo crescere nella fede e nella capacità di testimoniarla, attingendo all’esempio e alla storia di chi ci ha preceduto nei secoli.
Il percorso si colloca dentro il cammino della Chiesa diocesana per aiutarci, quest’anno, a vivere in profondità il convegno ecclesiale Abita la terra e vivi con fede. Si articola in cinque tappe (la prima è stata la presentazione, tenutasi alcuni giorni fa) riportate nella pagina dell’iniziativa (vedi il link sotto).
Esso si caratterizza come pedagogia della scoperta. Un processo che induce a scoprire il patrimonio artistico cristiano del nostro territorio, quale mediazione del messaggio evangelico inculturato. L’attenzione alla dimensione artistica della cultura cristiana offre la possibilità di aprire dei link su altri saperi attinenti ai linguaggi e all’espressività, alla letteratura, alla filosofia, alla storia, alla geografia, agli studi sociali. Sarà questa un’esplorazione che porterà a conoscere l’artista, la sua epoca, nonché il luogo e il contesto socio-culturale in cui è venuta alla luce la “creazione” artistica. Osservando, contemplando, ci si porrà in ascolto dell’opera d’arte che narra gli eventi della storia della salvezza ed esprime, in una varietà di stili, il perenne messaggio della Rivelazione.
La proposta si rivolge a giovani e adulti dell’Ac e a persone sensibili ed interessate alla conoscenza delle bellezze dell’arte sacra della nostra diocesi.

 
di Valerio De Rosso
L’Azione, 23 ottobre 2011

 
 
Vedi i dettagli del Percorso de La Fede nell’Arte