VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

ottobre 2019
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031EC

NEWS ACVV

Incontri con i Presidenti parrocchiali e i Coordinamenti foraniali
La Presidenza diocesana, per presentare il cammino assembleare che porterà l'Azione Cattolica al rinnovo delle responsabilità per il triennio 2020-2023, desidera incontrare i Presidenti Parrocchiali e i coordiamenti foraniali. Lunedì 14 ottobre, alle 20.30, ad Oderzo, nella sala sotto il campanile, sono attesi i presidenti parrocchiali e i coordinamenti foraniali di: Sacile, Mottense, Torre di Mosto, Opitergina e Pontebbana Venerdì 18 ottobre, alle 20.30, a Conegliano, nell'oratorio dell'immacola di Lourdes, sono attesi i presidenti parrocchiali e i coordinamenti foraniali di: La Vallata, Quartier del Piave, La Colonna, Conegliano, Vittorio Veneto e Pedemontana.

Lectio divina
Lunedì 21 ottobre, nella chiesa parrocchiale di Gaiarine, alle 20.30, don Andrea Dal Cin approfondirà, con una lectio divina, il tema dell'anno: "Lo avete fatto a me" (Mt 25,31-46).

EVENTI

ACRcinquanta Estate Eccezionale 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

Il gruppo

 
Lo stare insieme è una delle grandi prerogative dell’Ac. Durante il campo, come in tutte le attività, la socializzazione e la comunicazione, l’appartenenza e la condivisione sono aspetti imprescindibili. Il gruppo, e tutto ciò che lo vede protagonista, è pensato e dedicato all’età dei ragazzi e al progetto educativo che li riguarda. Nello stare insieme in modo speciale ed essenziale ogni ragazzo ha l’opportunità di crescere nella sua unicità a contatto con gli altri, che non gli sono d’intralcio ma di sana spinta nella vita sociale. Il gruppo accompagna il singolo nella ricerca e scoperta del proprio posto dentro la comunità, così che la vocazione non sia una risposta muta alla chiamata di Dio, ma un donarsi con gioia nella condivisione dei propri doni. I ragazzi riconoscono negli occhi dei loro coetanei e dell’educatore un legame profondo, sentono di appartenere a qualcosa che necessita di essere valorizzato e curato, un’esperienza intensa che li porta ad identificarsi nel gruppo e nello stile associativo. L’esperienza di gruppo porta con sé un bagaglio che fiorisce nel viaggio: nel confronto e nella compagnia il ragazzo costruisce se stesso, nella disponibilità, gratuità e semplicità di un’amicizia sente il cuore dilatarsi.
 

 
di Chiara Marcandella
L’Azione, 17 luglio 2011