VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

Domenica 24 Giugno

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

Giovanni Paolo II, testimone di santità

 
A sei anni di distanza dalla sua scomparsa, l’Azione Cattolica ricorda con vivo affetto la figura di Giovanni Paolo II e la sua vicinanza all’Associazione.
In particolare, per gli odierni giovani-adulti, chi vi scrive è fra essi, il progetto pastorale di Giovanni Paolo II ha rappresentato il filo conduttore della propria crescita. Non a caso quei giovani sono stati definiti “generazione Giovanni Paolo II”, “sentinelle del mattino” e “cittadini della civiltà dell’amore”. Quei giovani ai quali Giovanni Paolo II si rivolse con la sua ultima frase resa pubblica “Vi ho cercato. Adesso voi siete venuti da me. E vi ringrazio”.
Ma per l’intera Azione Cattolica solo pochi mesi prima, a Loreto, in quella che è stata la sua ultima uscita dal Vaticano, aveva avuto parole di fiducia e di sprone. Durante la beatificazione di tre aderenti all’A.C., affermava: “il dono più grande che potete fare alla Chiesa e al mondo è la santità… Coraggio, Azione Cattolica! Il Signore guidi il tuo cammino di rinnovamento!”
Un invito alla santità che è stato una costante lungo tutto il suo pontificato; già lo aveva espresso nel suo primo incontro con gli aderenti all’A.C. avvenuto a soli tre mesi dalla propria elezione nel dicembre 1978. In quella occasione aveva usato un’espressione forte “abbiate l’ansia della santità” e ancora “ Solo chi ha, può dare; e il militante dell’Azione cattolica è tale proprio per dare, per amare, per illuminare, per salvare, per portare pace e gioia. L’Azione Cattolica deve puntare decisamente sulla santità”.
Una richiesta di santità forte perché forte è stata la sua testimonianza nel cercarla. La sua beatificazione domenica primo maggio vedrà presenti in piazza S. Pietro molti aderenti di A.C, soprattutto giovani, per rispondere idealmente ancora una volta alle sue richieste, certi che anche oggi è possibile seguire il Cristo.

 
di Alessandro Corazza
L’Azione, 10 aprile 2011