VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

dicembre 2018
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31EC

NEWS ACVV

Veglia associativa
Venerdì 7 dicembre, alla vigilia della solennità dell’Immacolata, nella chiesa di Tezze di Piave, con inizio alle 20.30, presieduta dal Vescovo Corrado, ci sarà la Veglia associativa diocesana. Sono invitati giovani ed adulti, responsabili, educatori e quanti vogliono prepararsi con intensità alla festa dell’Immacolata.

8 dicembre, festa dell’adesione
Nel giorno dell’Immacolata l’Azione Cattolica celebra la giornata dell’adesione. Le associazioni parrocchiali festeggiano nei modi più diversi, ma il momento comune e più significativo resta la benedizione delle tessere durante la Santa Messa.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti di Conegliano e Vittorio Veneto
I presidenti parrocchiali e il coordinamento foraniale di Conegliano e Vittorio Veneto si incontrano con la presidenza diocesana martedì 11 dicembre, alle 20.30, nella parrocchia di San Rocco a Conegliano.

Convegno nazionale educatori
"Chiamati a scoprire il sapore" il tema del Convegno nazionale educatori Acr che si svolge a Roma dal 14 al 16 dicembre prossimi. Accompagnati da don Paolo Astolfo, assistente diocesano Acr, vi parteciperanno 5 educatori della nostra diocesi.

Minicampo invernale
"Sogna, vinci, scegli" il titolo del mini campo invernale per 18enni e giovani dai 19 ai 30 anni. Si svolge a Nebbiù, nella Casa Apina Bruno e Paola Mari da venerdì 28 a sabato 29 dicembre. E' una nuova opportunità per vivere insieme un momento di formazione e festa, anche alla luce del Sinodo appena concluso. Per info: Ufficio Ac 0438/940374; Mirko 349/0059503.

EVENTI

Sogna, Vivi, Scegli Sinodo dei Giovani 2018 Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

VERSO L’INCONTRO UNITARIO

 

E’ QUESTO IL TEMPO FAVOREVOLE

 
E’ il primo appuntamento del nuovo anno associativo, l’incontro unitario di sabato pomeriggio 1° Ottobre, che si svolge al Teatro Careni di Pieve di Soligo. E’ un momento importante nel quale, oltre ad incontrare vecchi e nuovi amici, ci inseriremo gradualmente nel tema dell’anno e nel grande respiro della Chiesa, non solo diocesana, aprendoci alle opportunità che questo tempo favorevole ci offre. L’Assemblea è una tappa annuale che sottolinea il desiderio di camminare uniti nel realizzare quegli impegni che ogni tre anni rinnoviamo e sottoscriviamo. Il titolo dell’ultimo documento programmatico “Vivere la fede, amare la vita: l’impegno educativo dell’AC” esprime chiaramente il desiderio e lo slancio che ci siamo dati per il prossimo futuro. Da questo momento, le nostre riflessioni e azioni saranno orientate a percorrere la strada che abbiamo scelto.
Nel pomeriggio di sabato avremo con noi il Vescovo Corrado che ci accompagnerà fin dalla preghiera iniziale e poi il relatore Ernesto Preziosi, autore di saggi di storia contemporanea, già vice-presidente nazionale adulti di Ac, che ci darà una lettura di Giuseppe Toniolo, non solo nella veste di economista, ma in quella forse più importante e meno conosciuta, di uomo, marito e padre, mettendone in luce la santità nel quotidiano. Approfondiremo un esempio di laicità cristiana che, pur essendo profondamente vicina alla realtà del proprio tempo nei suoi problemi e aspirazioni, non ne è rimasta sopraffatta; che ha saputo “coniugare spiritualità e competenza professionale, famiglia e lavoro, impegno ecclesiale e passione civile, con la carità vissuta senza opere straordinarie ma dentro l’esperienza della vita normale di ogni giorno”(da “Economia capitalistica, economia umana?”).
Voglio essere santo”, ha scritto il Toniolo, certamente della sua vita ne ha fatto il tempo favorevole. Non è presunzione, se ciascuno di noi vuole puntare così in alto. Lo sarebbe se per farlo confidassimo solo in noi stessi; ma se questo anelito si fonda sulla sottomissione amorosa alla volontà di Dio, il nostro primo amante, che a noi ha affidato il mondo e le sue creature, direi che abbiamo riposto bene la nostra fiducia perché godremo del suo aiuto fedele, promesso per sempre.

 
di Emanuela Baccichetto
L’Azione, 25 settembre 2011