VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

dicembre 2019
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031EC

NEWS ACVV

"Anche Si....gnore" Smartbox spiritualità
L 'ultima settimana di novembre e la prima di dicembre vedono realizzarsi, nelle foranie, gli incontri di accostamento alla Parola del Signore per ragazzi di prima, seconda, terza superiore. Questo il calendario: venerdì 29 novembre, ore 20.30 nell'oratorio di Ponte della Priula per la forania La Colonna; sabato 30 novembre, ore 17.30 nell'oratorio di Gaiarine per la forania Pontebbana; domenica 1 dicembre,  dalle 15.00 alle 17.00 dalle suore Saveriane di Ceggia per la forania Torre di Mosto; sabato 14 dicembre, ore 17.00 nell'oratorio di Sacile per la forania Sacilese.

Work in progress
Per gli educatori ACR più giovani sono stati pensati degli incontri di formazione a livello locale. Queste la date del primo appuntamento: sabato 7 dicembre a Ceggia dalle 17 alle 18.30 per le foranie Mottense e Torre di Mosto; domenica 15 dicembre a San Polo di Piave dalle 9 alle 10.30 per la forania Pontebbana, con partecipazione alla Santa Messa a conclusione dell'incontro.

Veglia associativa diocesana
Sabato 7 dicembre, alla vigilia della solennità dell'Immacolata, alle 20.30, nella chiesa parrocchiale di Colle Umberto, l'Azione Cattolica si ritrova in preghiera. "La casa di Maria", il filo conduttore della tradizionale veglia, che riconduce al verbo "abitare", tema associativo dell'anno.

8 dicembre, festa dell’adesione
Nel giorno dell’Immacolata, l’Azione Cattolica celebra la giornata dell’adesione. Le associazioni parrocchiali festeggiano in molti modi diversi, ma è la benedizione delle tessere durante la Santa Messa il momento più significativo.

EVENTI

Mini-Campo 18enni e Giovani 2019 ACRcinquanta AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

VERSO L’INCONTRO UNITARIO

 

E’ QUESTO IL TEMPO FAVOREVOLE

 
E’ il primo appuntamento del nuovo anno associativo, l’incontro unitario di sabato pomeriggio 1° Ottobre, che si svolge al Teatro Careni di Pieve di Soligo. E’ un momento importante nel quale, oltre ad incontrare vecchi e nuovi amici, ci inseriremo gradualmente nel tema dell’anno e nel grande respiro della Chiesa, non solo diocesana, aprendoci alle opportunità che questo tempo favorevole ci offre. L’Assemblea è una tappa annuale che sottolinea il desiderio di camminare uniti nel realizzare quegli impegni che ogni tre anni rinnoviamo e sottoscriviamo. Il titolo dell’ultimo documento programmatico “Vivere la fede, amare la vita: l’impegno educativo dell’AC” esprime chiaramente il desiderio e lo slancio che ci siamo dati per il prossimo futuro. Da questo momento, le nostre riflessioni e azioni saranno orientate a percorrere la strada che abbiamo scelto.
Nel pomeriggio di sabato avremo con noi il Vescovo Corrado che ci accompagnerà fin dalla preghiera iniziale e poi il relatore Ernesto Preziosi, autore di saggi di storia contemporanea, già vice-presidente nazionale adulti di Ac, che ci darà una lettura di Giuseppe Toniolo, non solo nella veste di economista, ma in quella forse più importante e meno conosciuta, di uomo, marito e padre, mettendone in luce la santità nel quotidiano. Approfondiremo un esempio di laicità cristiana che, pur essendo profondamente vicina alla realtà del proprio tempo nei suoi problemi e aspirazioni, non ne è rimasta sopraffatta; che ha saputo “coniugare spiritualità e competenza professionale, famiglia e lavoro, impegno ecclesiale e passione civile, con la carità vissuta senza opere straordinarie ma dentro l’esperienza della vita normale di ogni giorno”(da “Economia capitalistica, economia umana?”).
Voglio essere santo”, ha scritto il Toniolo, certamente della sua vita ne ha fatto il tempo favorevole. Non è presunzione, se ciascuno di noi vuole puntare così in alto. Lo sarebbe se per farlo confidassimo solo in noi stessi; ma se questo anelito si fonda sulla sottomissione amorosa alla volontà di Dio, il nostro primo amante, che a noi ha affidato il mondo e le sue creature, direi che abbiamo riposto bene la nostra fiducia perché godremo del suo aiuto fedele, promesso per sempre.

 
di Emanuela Baccichetto
L’Azione, 25 settembre 2011