VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

Domenica 08 Dicembre
dicembre 2019
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031EC

NEWS ACVV

"Anche Si....gnore" Smartbox spiritualità
L 'ultima settimana di novembre e la prima di dicembre vedono realizzarsi, nelle foranie, gli incontri di accostamento alla Parola del Signore per ragazzi di prima, seconda, terza superiore. Questo il calendario: venerdì 29 novembre, ore 20.30 nell'oratorio di Ponte della Priula per la forania La Colonna; sabato 30 novembre, ore 17.30 nell'oratorio di Gaiarine per la forania Pontebbana; domenica 1 dicembre,  dalle 15.00 alle 17.00 dalle suore Saveriane di Ceggia per la forania Torre di Mosto; sabato 14 dicembre, ore 17.00 nell'oratorio di Sacile per la forania Sacilese.

Work in progress
Per gli educatori ACR più giovani sono stati pensati degli incontri di formazione a livello locale. Queste la date del primo appuntamento: sabato 7 dicembre a Ceggia dalle 17 alle 18.30 per le foranie Mottense e Torre di Mosto; domenica 15 dicembre a San Polo di Piave dalle 9 alle 10.30 per la forania Pontebbana, con partecipazione alla Santa Messa a conclusione dell'incontro.

Veglia associativa diocesana
Sabato 7 dicembre, alla vigilia della solennità dell'Immacolata, alle 20.30, nella chiesa parrocchiale di Colle Umberto, l'Azione Cattolica si ritrova in preghiera. "La casa di Maria", il filo conduttore della tradizionale veglia, che riconduce al verbo "abitare", tema associativo dell'anno.

8 dicembre, festa dell’adesione
Nel giorno dell’Immacolata, l’Azione Cattolica celebra la giornata dell’adesione. Le associazioni parrocchiali festeggiano in molti modi diversi, ma è la benedizione delle tessere durante la Santa Messa il momento più significativo.

EVENTI

Mini-Campo 18enni e Giovani 2019 ACRcinquanta AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

W LA GMG: CON IL CUORE VERSO MADRID…

 
 
Manca davvero poco alla XXVI Giornata Mondiale della Gioventù che si svolge dal 16 al 21 agosto prossimi a Madrid. Sembrava un appuntamento davvero molto lontano… e invece è ormai alle porte.
Con tanta gioia e trepidazione stiamo vivendo questa fase di preparazione, perché la GMG, per noi, non è solo la settimana intensa di Madrid, ma è anche tutto quello che viene prima.
L’Azione Cattolica si è messa in gioco per portare avanti una delle due proposte che la Pastorale Giovanile ha offerto ai giovani della nostra diocesi, per questo motivo ci siamo trovati a vivere da vicino anche la fase organizzativa del progetto.
All’inizio i numeri faticavano a salire, ma ad un certo punto ci siamo trovati con una lista d’attesa così lunga da spingerci a cercare il doppio dei posti che avevamo previsto. Sono ben duecento infatti i giovani che hanno aderito alla seconda proposta che prevede i tre giorni centrali di Madrid con la via Crucis, la Veglia e la S. Messa con il Santo Padre e tre giorni di viaggio. Quest’ultimo non sarà un puro e semplice stare seduti in pullman per arrivare a destinazione, ma vorrebbe essere un percorso interiore, degli occhi e del cuore, attraverso splendidi paesaggi e incontri insoliti.
Lo spirito che anima le varie fasi di preparazione di questa esperienza è quello dell’accompagnamento, perché ogni persona possa sentirsi “accompagnata”, non solo dai presenti, ma anche dal contesto nel quale verrà a trovarsi; per definire il percorso e le tappe de viaggio, abbiamo pensato ad ogni singolo partecipante, perché ogni incontro e luogo possano diventare tasselli significativi di un cammino interiore, personale e di gruppo.
Questo stesso spirito ci ha spinto a partire per un viaggio di perlustrazione nel territorio francese e spagnolo, indispensabile per definire tanti dettagli pratici, perché niente sia lasciato al caso e tutto sia d’aiuto ai giovani per predisporre il cuore al grande incontro con il Papa a Madrid.
Ogni monastero visitato ha lasciato il segno, partendo dall’Abbazia di Senanque a Gordes, immersa e circondata da campi di lavanda e ancora abitata da una comunità di monaci cistercensi, che con tanta semplicità e attenzione ci hanno accolto. Un luogo dove nasce spontaneo il desiderio di “fare silenzio”, non perché imposto, ma per fare spazio alle parole che nascono nel cuore contemplando la bellezza della natura circostante.
Il monastero di Les Avellanes è stata la nostra seconda tappa che ci ha portato nel territorio spagnolo, struttura inserita in uno spettacolare scenario naturale di boschi, giardini e vigneti, dove è presente una comunità religiosa di Fratelli Maristi, la cui missione è l’educazione cristiana dei bambini e dei giovani.
La visita all’ultimo monastero ci ha riportato in Francia, a Le Thoronet, in una comunità di monache della Famiglia monastica di Betlemme, dell’Assunzione della Vergine Maria e di San Bruno.
Ci siamo portati a casa la gioia grande che abbiamo letto soprattutto negli occhi di una delle monache che abbiamo incontrato, occhi che “parlavano” di un fuoco che ardeva nel cuore, di una felicità generata dall’aver offerto completamente la vita al Signore.
Ogni giovane che sceglie di partecipare alla Gmg risponde all’appello che viene dal Papa, è chiamato a Madrid per portare la propria esperienza di fede da condividere con i giovani presenti da tutto il mondo, ad intraprendere un viaggio e dire un si vero a questa esperienza, perché il messaggio che il Papa ci ha consegnato per questa GMG, “Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede” possa davvero provocare profondamente ognuno di noi.

 
di Jane Uliana
L’Azione, 31 luglio 2011