VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

gennaio 2019
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031EC

NEWS ACVV

Orchestriamo la Pace
Giunta all'ottava edizione, l’Azione Cattolica di Vittorio Veneto propone una serata in cui giovani e adulti si scambiano idee e speranze di pace attraverso i segni e i suoni del mondo musicale. L'appuntamento Orchestriamo la Pace è sabato 19 gennaio 2019 in patronato a Motta di Livenza. L'evento, che quest'anno si avvale della collaborazione con il Centro Studi La Pira, inizia alle ore 20.00 con un buffet aperto a tutti per proseguire poi con lo spettacolo musicale a partire dalle 21.00. Le esibizioni musicali e le forme artistiche presentate avranno come sfondo il tema del messaggio del Papa per la giornata mondiale per la Pace “La buona politica al servizio della pace". Ingresso libero.

Feste della Pace
A conclusione del Mese della Pace, vengono organizzate le feste foraniali per la Pace. Questo il calendario: domenica 20 gennaio: a Campodipietra per Mottense - Torre di Mosto e a Cordignano per Pedemontana. Sabato 26 gennaio a Vazzola per La Colonna. Domenica 27 gennaio a Sacile per Sacilese e a Piavon per Opitergina. Domenica 10 febbraio a Gaiarine per Pontebbana. Durante le feste verrà proposta l'iniziativa "Abbiamo riso per una cosa seria" che sostiene progetti che promuovono l'agricoltura familiare dei contadini del nord e del sud del mondo, contro lo sfruttamento del lavoro e del territorio. Ci saranno a disposizione delle confezioni sottovuoto di riso da 500 grammi.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti della forania Opitergina
I presidenti parrocchiali e il coordinamento della forania Opitergina si incontrano con la presidenza diocesana giovedì 31 gennaio, alle 20.30, nella parrocchia di Lutrano, sale dell'oratorio.

EVENTI

Incontro Presidenti Parrocchiali Triveneto OrchestriAmo La Pace 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

Azione Cattolica,
la consapevolezza di un cammino condiviso


Scheda storica del cammino dell’Azione Cattolica


 
– Un’ Associazione che nasce con la Nazione italiana: gli anni ’60 dell’Ottocento, la condivisione di un’identità nazionale fin dagli inizi.
– Un’Associazione che nasce già ‘italiana’: la GIAC, Gioventù ‘Italiana’ di AC; le bandiere italiane nelle sedi dei circoli di AC.
– Un’Associazione che condivide l’intero cammino del popolo italiano verso un’identità nazionale e verso una democrazia costituzionale e parlamentare.
– Un’Associazione che sollecita l’impegno dei cattolici italiani nella vita pubblica: dal ‘non expedit’ al Partito popolare, dall’azione formativa all’azione sociale, dalla partecipazione alla vita amministrativa alla realizzazione delle istituzioni politiche rappresentative.
– Un’AC che sostiene il popolo nel combattere i ripetuti attacchi alla democrazia e alla frammentazione ideologica e sociale: Toniolo e la Rerum Novarum, il fascismo, la Resistenza (con le tante figure di giovani che lottano per la libertà, come Gino Pistoni…), l’impegno sociale nel sindacato e nelle associazioni professionali e di categoria, la Democrazia Cristiana, la Repubblica, la Costituzione (De Gasperi, La Pira, Fanfani, Dossetti, Lazzati…), l’impegno nella cultura e nella comunicazione, la lotta al terrorismo (Moro, Bachelet…) e per la legalità (Livatino…).
– Un’AC nella quale si esprime significativamente la voce e l’impegno delle donne (la GF, l’Unione Donne) e dei giovani (GIAC, GF e FUCI) per le vicende del Paese.
– Un’AC che si da progressivamente un volto unitario, una struttura rappresentativa del laicato cattolico sull’intero territorio nazionale, un metodo e strutture democratiche al suo interno.
– Un’AC che sa educare all’unità fra le varie aree del Paese (Nord e Mezzogiorno, centro e periferia, diocesi e Centro nazionale) e che sa educare, su ogni questione, alla ricerca del bene comune.
– Un’AC che contribuisce al rinnovamento della Nazione italiana e della Chiesa che è in Italia: dal codice di Camaldoli alla Costituente, dal Concilio Vaticano II (Bachelet,Veronese, Montini, Costa…) alla sua attuazione. l’AC che si da una struttura nazionale e articolata sul territorio per corrispondere al cammino della chiesa e del paese (associazioni diocesane, parrocchiali, delegazioni regionali)
– Un’AC che contribuisce allo sviluppo di una sensibilità planetaria e colloca sempre la sua riflessione in una prospettiva universale (i Congressi mondiali per l’Apostolato dei Laici, la nascita e lo sviluppo delle Nazioni Unite, il FIAC ( Forum Internazionale di AC …).

 
A cura di Vittorio Rapetti (diocesi di Acqui Terme – Alessandria)
ed Enzo Cacioli (diocesi di Fiesole – Firenze)
L’Azione, 6 febbraio 2011