VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

gennaio 2019
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031EC

NEWS ACVV

Orchestriamo la Pace
Giunta all'ottava edizione, l’Azione Cattolica di Vittorio Veneto propone una serata in cui giovani e adulti si scambiano idee e speranze di pace attraverso i segni e i suoni del mondo musicale. L'appuntamento Orchestriamo la Pace è sabato 19 gennaio 2019 in patronato a Motta di Livenza. L'evento, che quest'anno si avvale della collaborazione con il Centro Studi La Pira, inizia alle ore 20.00 con un buffet aperto a tutti per proseguire poi con lo spettacolo musicale a partire dalle 21.00. Le esibizioni musicali e le forme artistiche presentate avranno come sfondo il tema del messaggio del Papa per la giornata mondiale per la Pace “La buona politica al servizio della pace". Ingresso libero.

Feste della Pace
A conclusione del Mese della Pace, vengono organizzate le feste foraniali per la Pace. Questo il calendario: domenica 20 gennaio: a Campodipietra per Mottense - Torre di Mosto e a Cordignano per Pedemontana. Sabato 26 gennaio a Vazzola per La Colonna. Domenica 27 gennaio a Sacile per Sacilese e a Piavon per Opitergina. Domenica 10 febbraio a Gaiarine per Pontebbana. Durante le feste verrà proposta l'iniziativa "Abbiamo riso per una cosa seria" che sostiene progetti che promuovono l'agricoltura familiare dei contadini del nord e del sud del mondo, contro lo sfruttamento del lavoro e del territorio. Ci saranno a disposizione delle confezioni sottovuoto di riso da 500 grammi.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti della forania Opitergina
I presidenti parrocchiali e il coordinamento della forania Opitergina si incontrano con la presidenza diocesana giovedì 31 gennaio, alle 20.30, nella parrocchia di Lutrano, sale dell'oratorio.

EVENTI

Incontro Presidenti Parrocchiali Triveneto OrchestriAmo La Pace 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

L’adesione occasione di incontro e di cura delle relazioni

AC… non solo tessere!

 
L’adesione all’Azione Cattolica non è pagare una tessera, ma è innanzitutto una scelta. E’ la scelta di percorrere il cammino formativo dell’Azione Cattolica. E’ un sì per essere corresponsabili e protagonisti della vita della Chiesa. E’ un si che rinnova il proposito di portare tanti uomini e donne, giovani e bambini, all’incontro con il Signore. E’ un sì ad una storia arricchita da tante persone che l’hanno custodita nelle nostre comunità. E’ un sì a far parte di una lunga ricca storia di santità.
L’invito ad associarsi all’Ac coinvolge tutti in AC, ma viene curato soprattutto dalla presidenza parrocchiale. Ecco alcune attenzioni che vanno ricordate:
L’adesione è un occasione d’incontro. Non perdiamo quest’opportunita di consolidare la rete di relazioni buone che arricchisce la nostra comunità.
Non si dimentichi nessuno! Prima che qualche persona rinunci all’adesione, è bene chiedersi se sia stato fatto tutto il possibile per evitarlo, se non ci sia invece chi si aspetta di essere compreso e ri-motivato, di sentirsi nuovamente invitato, o semplicemente avvicinato e ascoltato.
Cura dell’Identità associativa. Tanti partecipano alle attività senza tesserarsi, o talvolta in modo discontinuo. Per loro, e nel caso dei piccoli per i loro genitori, è possibile pensare un percorso per conoscere meglio l’Azione cattolica.
C’è ancora posto! Molte persone attorno a noi non attendono altro che di essere coinvolte nella vita associativa, per gustare la bellezza di un’esperienza comunitaria, che ha formato e continua a formare cittadini degni del Vangelo. Largo dunque alla passione e alla fantasia, che con generosità diventa proposta alle persone che colgono che c’è di più nel vivere insieme la fede.
Si possono proporre progetti e attività specifiche dedicate a chi è ai margini: comunicare la bellezza dell’Ac nella relazione personale, ricordare che l’Ac c’è, incontrare i vecchi responsabili per rimotivarli e per avere suggerimenti, proporre la partecipazione ad iniziative dei gruppi Ac a chi non è associato ma già impegnato in attività parrocchiali (catechisti, animatori del grest, lettori, cantori, persone che svolgono servizi per tenere bene la chiesa e le strutture parrocchiali, …), inventare momenti conviviali dove si presenta l’Ac, restituire in parrocchia le iniziative foraniali e diocesane con foto video e sintesi, far conoscere le guide e la stampa, scambiare idee con altre associazioni parrocchiali e comunicare quanto si fa anche attraverso il sito diocesano, L’Azione, Il Nostro impegno, StartAc, ….

 
di Michele Nadal e Valerio De Rosso
L’Azione, 23 ottobre 2011

 
 
Vedi i dettagli del Tesseramento 2012