VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

febbraio 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829 

NEWS ACVV

Incontro del nuovo Consiglio diocesano
Giovedì 27 febbraio, prima seduta del neo consiglio diocesano eletto nell'assemblea del 16 febbraio scorso. L'appuntamento è a Lutrano, alle 20.30, nei locali della parrocchia.

Santa Messa di suffragio
Sabato 29 febbraio, viene celebrata a Lutrano nella chiesa parrocchiale, alle ore 18.00, la Santa Messa in suffragio, a 20 anni dalla morte, di don Mario Battistella, assistente dell'AC dal 1991 al 2000 e di Piergiorgio Eicher, presidente diocesano dal 2005 al 2009. Farne memoria nell'Eucaristia diventa ringraziamento per la loro presenza e il loro servizio.

Love in progress - itinerario per fidanzati
Domenica 1 marzo, dalle 15, nella parrocchia di Tezze, appuntamento per le coppie che aderiscono al percorso proposto dall'Azione cattolica. Tema dell'incontro: "Affettività e sessualità".

EVENTI

XVII Assemblea Diocesana Cammino Assembleare 2020 XVII Settimana Sociale Diocesana AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

Aderire è prendersi cura

 
Se guardiamo nel dizionario, alla voce “ADERIRE” ci vengono proposti due significati: “essere strettamente unito a qualcuno o qualcosa” e “accogliere con favore, appoggiare”.
In questi giorni siamo chiamati a fare una scelta di appartenenza, aderire all’Azione Cattolica non significa pagare una quota e ricevere una tessera. Quel pezzetto di cartoncino porta con sé l’essere strettamente uniti che deve contraddistinguere gli aderenti di AC. Unione che significa desiderio di accompagnare, dare forza, appoggiare ogni membro, ma anche appoggiare e condividere lo stile della proposta. Prendersi cura di ciascuno, perché nessuno vada perduto. Certo, tutto questo è possibile viverlo anche senza una tessera in mano. Ma quella tessera è l’impegno formale che ci prendiamo, avendola tra le mani non possiamo più nasconderci dietro agli impegni lavorativi, di studio, familiari. Con quel pezzo di carta diciamo “SI”, accetto di contribuire a sostenere anche materialmente questa famiglia, perché possa crescere e sia in grado di darmi tutti gli strumenti necessari per formarmi all’interno della comunità cristiana.
Aderendo all’AC, ci impegniamo a prenderci cura di chi ci viene affidato, non perché lo abbiamo scelto, ma semplicemente perché è parte della nostra stessa famiglia, ha detto il nostro stesso “SI”.

 
di Chiara Basei
L’Azione, 23 ottobre 2011

 
 
Vedi i dettagli del Tesseramento 2012