VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

ISCRIZIONI CAMPI ESTATE 2019
Sono aperte le iscrizioni ai campi per i ragazzi e i giovani iscritti all'Azione Cattolica. Vi attendiamo, nel desiderio di accogliere al meglio ogni richiesta di partecipazione ai campi, perché questo è l'obiettivo del Tempo Estate Eccezionale!

A Susegana adorazione eucaristica nella notte del Giovedì santo
Anche quest’anno l’Azione Cattolica di Susegana e Crevada propone l’Adorazione Eucaristica notturna, dopo la Messa del giovedì Santo, 18 aprile, nella chiesa di Susegana, dalle ore 22 alle 7 del mattino successivo. Il tema “Dio chiama chi ama..." aiuterà ad approfondire diversi episodi del Vangelo, in particolare alcune chiamate fatte da Gesù. Spunti e riflessioni sono proposti dai giovani.

Si riapre Casa Cimacesta
Al via, nei weekend 25-26 maggio e 1-2 giugno a Cimacesta, gli interventi per riaprire la Casa dell’Azione Cattolica diocesana. Chiunque volesse rendersi disponibile lo comunichi in ufficio. tel 0438.940374 o e-mail: segreteria@acvittorioveneto.it. Grazie.

EVENTI

Festa Unitaria 2019 - Sapore di Sale Estate Eccezionale 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

MI FACCIO IN QUATTRO PER TE

 
 
Mi faccio in quattro per te è il titolo di una giornata tutta dedicata ai Ragazzi dell’Azione Cattolica. Nella splendida cornice dell’ex filanda si Santa Lucia di Piave si è tenuta un’altra delle ormai consolidate edizioni del Congressino dell’Azione Cattolica. Domenica 22 Maggio, sin dalla mattinata circa 500 ragazzi provenienti da tutte le parrocchie della diocesi sono arrivati nella meta prestabilita, accompagnati dai loro educatori. Qui sono subito stati accolti dalla storica band dell’ A.C.R. Rock che ha animato i vari momenti della giornata. Non solo ragazzi e animatori, ma anche ospiti di grande rilevanza, come il vescovo emerito della diocesi Alfredo Magarotto che all’arrivo dei ragazzi ha subito espresso parole di gioia nel vedere la grande adesione a questo evento.
La mattinata si svolta all’insegna di giochi a stand, organizzati dalle varie parrocchie, la cui tematica di fondo era basta sulle caratteristiche della regione d’Italia che il gioco doveva descrivere. L’attività ludica è quindi sempre accompagnata a un obbiettivo formativo, come da sempre è scopo dell’AC.
In conclusione della giornata, nel primo pomeriggio è stata celebrata la Santa Messa dal nostro vescovo, sua eccellenza Corrado Pizziolo. La guida spirituale della nostra diocesi entusiasta della giornata e della presenza dei ragazzi ha parlato ai ragazzi nell’omelia, facendo vertere le sue parole sul significato del titolo della giornata; mi faccio in quattro per te non è solo un modo di fare, ma un modo di essere, il modo di essere Azione Cattolica che i ragazzi iniziano a sentire e vivere con gioia.
La solidarietà non poteva non farsi sentire in una giornata come questa, dove al divertimento si accompagnava lo spirito di chiesa e di comunità che unisce l’associazione sia a livello diocesano che nazionale; proprio per questo, le offerte raccolte durante la celebrazione eucaristica sono state destinate alla diocesi di Agrigento, per sostenerla nell’assistenza e nell’accoglienza ai profughi provenienti dalle zone di guerra.
In conclusione una giornata diversa dalle altre, unica e irripetibile, resa così dall’entusiasmo dei ragazzi e dallo spirito di unione e responsabilità che muove gli educatori. Tutto questo rende viva la certezza che l’impegno educativo e di formazione costate che l’Azione Cattolica promuove, continuerà ad essere sempre così significativo.

 
di Francesco Altinier
10 giugno 2011

 
 

“Se si è amici bisogna fare di tutto per incontrarsi, stare insieme, volersi bene…”

 
 
Domenica 22 maggio a Santa Lucia di Piave c’era uno strano raduno, bambini, ragazzi, educatori , genitori, sacerdoti, perfino due vescovi. E sì al congressino, la festa degli incontri dell’ACR, nessuno voleva mancare.
Anche noi di Farra siamo partiti in pullman con tutti gli altri amici di Vidor, Col San Martino, Pieve e Solighetto, e ancora prima delle nove eravamo sul luogo della festa.
Dopo la preghiera di accoglienza guidata da don Andrea che ci fatto sentire il rumore del pane spezzato, simbolo di Gesù che donandosi nell’Eucarestia si fa in 4 per noi, è arrivato perfino il vescovo Alfredo che, essendo un grande amico dell’ACR, non poteva non portarci il suo saluto perchè “se si è amici bisogna fare di tutto per incontrarsi, stare insieme, volersi bene….”.
L’inno “C’è di più e tanti altri canti e bans ci hanno accompagnato fin dall’inizio scaldando l’ambiente e surriscaldando noi.
Per fortuna che a metà mattina siamo usciti nel meraviglioso parco proprio in centro al paese, dove c’erano ad attenderci i divertentissimi giochi ideati dagli educatori, che ci hanno fatto fare il giro d’Italia, ripassando geografia, storia e tante altre materie.
Siamo stati in Basilicata, in Abruzzo, in Trentino e in ogni regione le prove erano legate alle caratteristiche delle città più famose o delle tradizioni più tipiche.
Le squadre erano miste e noi siamo stati abbinati ai ragazzi della forania di Sacile che abbiamo così avuto modo di conoscere e con i quali ci siamo dati appuntamento a Cima Cesta per i campiscuola estivi.
Il pranzo al sacco ce lo siamo gustati al fresco degli alberi del parco e il “dulcis in fundo” ce lo hanno offerto gli educatori di Mareno di Piave. Che bontà!
Prima della Santa Messa sono saliti sul palco i rappresentanti di ogni squadra che hanno srotolato in direzione del parco dei nastri colorati, a simboleggiare che i momenti del gioco e del pranzo facevano un tutt’uno con l’Eucaristia che avrebbe celebrato per noi il vescovo Corrado.
Ad arricchire ulteriormente la festa sono arrivati anche genitori, nonni, zii che hanno condiviso la Santa Messa e la gioia di chi come noi aveva scoperto che Gesù si fa sempre in 4 per i suoi amici e che il segreto della felicità è fare altrettanto anche noi.

 
di Francesca e Monia
animatrici di Farra di Soligo
10 giugno 2011