VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

Domenica 24 Giugno

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

Verso la XIV assemblea

I coordinamenti Foraniali

 
Stimolare la vita associativa, favorire le relazioni tra i responsabili parrocchiali e curare iniziative unitarie. Questa l’elencazione dei compiti dei coordinamenti foraniali dell’Azione cattolica, riportata dall’articolo 10 del Regolamento diocesano.
Compiti apparentemente semplici, ma la responsabilità vissuta come risposta ad una chiamata ha mille forme e modalità per esprimersi.
Innanzitutto il sostegno alle associazioni parrocchiali più deboli, anche favorendo interventi di animatori ed educatori di parrocchie “più ricche”. E ancora il servizio per la crescita spirituale dei soci attraverso gli annuali “Esercizi spirituali del quotidiano”, le feste foraniali per l’Acr e i giovani, i momenti unitari di formazione. Vi sono poi, nella diocesi, diverse esperienze di attenzioni particolari: chi alla famiglia, chi alla dottrina sociale, chi alla fede nell’arte, chi alla storia dell’Ac, chi alla cura educativa,… Cercare insomma di “Essere luce del mondo”, come dice il versetto guida di quest’anno associativo.
I coordinamenti foraniali verranno eletti dalle presidenze parrocchiali di ogni forania, entro gennaio 2011. Con il regolamento approvato dal Consiglio diocesano lo scorso settembre, che ha raccolto la sollecitazione proveniente da più parti, è stata introdotta una innovazione nella possibile composizione dei coordinamenti: oltre al coordinatore e ai tre vice coordinatori rappresentanti degli adulti, dei giovani e dell’Acr, l’assemblea foraniale ha la facoltà di eleggere tre collaboratori da affiancare ai vice coordinatori. Il coordinatore fa parte, di diritto, del consiglio pastorale foraniale in quanto rappresenta una realtà di Chiesa e del consiglio diocesano dell’Ac per portare le proposte di quella parte di territorio dove opera.

 
di Valerio De Rosso
L’Azione, domenica 17 dicembre