VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Veglia associativa
Giovedì 7 dicembre, alla vigilia della solennità dell’Immacolata, nel duomo di Oderzo, con inizio alle 20.30, presieduta dal vescovo Corrado, ci sarà la Veglia associativa diocesana "Tutta bella sei, o Maria". Sono invitati giovani ed adulti, responsabili, educatori e quanti vogliono prepararsi con intensità alla festa dell’Immacolata.

Solennità dell'Immacolata, giornata dell’Adesione
L'8 dicembre nelle associazioni parrocchiali si celebra la festa dell’Adesione, con la benedizione e la consegna delle tessere

Incontro con la Parola per ragazzi dai 14 ai 16 anni
Per aiutare i giovanissimi, ragazzi dai 14 ai 16 anni, che abitualmente fanno un percorso di gruppo, ad accostarsi alla preghiera, si sono pensati alcuni incontri che prevedono la presentazione della proposta, l'ascolto della Parola, un tempo di riflessione personale e la condivisione. Il prossimo in calendario è sabato 16 dicembre nelle sale parrocchiali di Moriago della Battaglia, dalle 15.15 alle 17.15.

Incontro diocesano con la Parola per 18enni
E' una proposta rivolta a tutti i 18enni (giovani nati nel 1998-99-2000) per aiutarli a vivere con più consapevolezza l'esperienza della preghiera. Guida l'incontro: don Paolo Astolfo. Ci si trova alla Foresteria dell'Abbazia di Follina domenica 17 dicembre alle 9.30; alle 11.30 la Santa Messa seguita dal pranzo al sacco, le conclusioni alle 17. Per informazioni ed iscrizioni: Ufficio diocesano 0438/940374.

EVENTI

Tempo Estate Eccezionale 2017 Toniolo 100 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

CAMPI ACR ELEMENTARI

Casa Cimacesta (Auronzo)
Campo


1° CAMPO: Giovedì 10 giugno – Giovedì 17 giugno

 
CAPOCAMPO: Elisa Zornio (parrocchia di Colfosco)
ASSISTENTE: Don Luigino Zago (Assistente Unitario Diocesano)
CAPOCASA: Giorgio Rossetto (parrocchia di Madonna delle Grazie, Conegliano)
EDUCATORI: Paolo e Francesco (Vittorio V.to), Giulia (Codognè), Mattia e Gemma (Francenigo), Giulia e Stefano (Susegana), Camilla (Vazzola), Sabrina (Villanova) e Alessandro (Visnà)
 
Giovedì 10 giugno. Partenza del primo campo ACR
Sono 72 i ragazzi del’ACR delle elementari in partenza per una nuova avventura a Cimacesta. La casa, è già pronta ad accoglierli. E ad aspettarli, Giorgio Rossetto con tutto il personale…
Tanto entusiasmo e tanta gioia. Ad accompagnarli c’è Elisa Zornio la campocampo, don Luigino Zago, nostro assistente unitario diocesano e tutta l’equipe degli animatori che da settimane si è preparata al meglio per questo camposcuola…

 
Domenica 13 giugno: Giornata dei Genitori
Una giornata ricchissima di volti e sorrisi ha caratterizzato la prima domenica dei genitori a Cimacesta. Papà, mamme, fratelli, sorelle, nonni e zii hanno fatto festa insieme ai 72 bellissimi ragazzi del campo e ai tanti animatori saliti per il servizio. La Messa celebrata dal nostro don Andrea (don Luigino assistente di campo era impegnato) è stata il momento centrale della giornata.
Don Andrea ci ha chiesto nell’omelia di “aprire gli occhi” per scoprire i doni con cui il Signore ogni giorno riempie la nostra vita. Il pranzo (per 370!) preparato con cura dal cuoco Andrea insieme al personale di servizio si è rivelato un momento spendido d’incontro e confronto tra genitori e con gli animatori. Nel pomeriggio la festa è poi continuata animata dai giochi e dai bans dei ragazzi.


Campo

 
Giovedì 17 giugno. Ritorno a casa…Grazie!!!

“…poiché ha molto amato”.
(dal vangelo di Luca)

“Carissimi,
l’unica “misura” del dono è per noi cristiani quella che Gesù stesso ci ha lasciato.
Fino a che punto vale la pena donarsi? E servire? E perdonare? E “farsi ultimi”?
Questi giorni di campo sono una “scuola” ( da questo camposcuola!), cioè un’occasione splendida, per riconoscere e incontrare, nel servizio ai ragazzi il Signore Gesù che molto può arricchire e dare sapore alla nostra vita. Per imparare a “stare con Lui” e a far strada con Lui. La giornata di oggi vi ha visti protagonisti, testimoni e annunciatori di Speranza per tanti genitori, ma anche per gli amici animatori, per me e per i ragazzi del campo.
Dal secchiaio, alla cucina, dal salone al cortile esterno, dalla sala animatori alla segreteria si respirava un’aria “buona” fatta di persone la cui unica preoccupazione era accogliere, incontrare, rendere felici e far star bene gli altri. Tutto questo è illogico se guardato con la “misura umana”. Come è illogico che tanti animatori siano saliti proprio per rendersi disponibili al servizio di tutti. C’è davvero un “bene” nascosto, a volte sotterraneo che sostiene e rende sempre bello il mondo e la nostra quotidianità. Questo ha bisogno ogni giorno del nostro impegno, della nostra disponibilità a sacrificare qualcosa per gli altri.
Cimacesta, e con essa il nostro essere in Azione Cattolica è un luogo e un tempo davvero privilegiato dove sperimentare la “gioia di servire” certi che “il Signore ama chi dona con Gioia”.
Vi dico con queste poche righe la gratitudine mia, che è anche la gratitudine dell’intera Ac e della nostra Chiesa diocesana per la testimonianza che continuerete a donare ai ragazzi nei prossimi giorni e che oggi avete regalato a quanti vi hanno incontrato.
Saluto tutti, dal cuoco Andrea al personale di servizio che immagino stasera stanco…ma felice.
Da Giorgio e Umbertina al prof. Cella, presenze adulte, preziose e significative. Da Elisa con Stefano e don Luigino a voi tutti educatori che senza risparmio e in mille modi con responsabilità ed entusiasmo, raccontate ai bambini la gioia di credere in Gesù. L’Azione Cattolica se vorrete, vi aiuterà a diventare quell’opera stupenda che Dio ha pensato, a far fruttare al meglio quei talenti che Dio vi ha donato, a realizzare quel progetto di bene per cui il Signore vi ha chiamato alla vita.
Grazie di cuore a tutti con la Speranza e la certezza di poter ancora…contare su di voi!
Un abbraccio, Diego.”
 

2° CAMPO: Giovedì 24 giugno – Giovedì 01 luglio

 
CAPOCAMPO: Manuel Faccin (parrocchia di Fontanelle)
ASSISTENTE: don Andrea Dal Cin (Assistente diocesano dell’ACR)
CAPOCASA: Gianmarco Rasi
EDUCATORI: Nicole (Col San Martino), Mery e Gloria e Federico (Fontanelle), Vinicio e Francesca (Francenigo), Ilaria e Miriam (Oderzo), Daniele (Ramera), Roberta (San Polo), Marielena (Vidor)
 
Giovedì 24 giugno. Parte il terzo campo ACR!
Partiti gli 85 ragazzi dell’ACR del terzo campo (secondo delle elementari).
Gli adulti che affiancano educatori ed assistente nel servizio ai ragazzi sono sette: Gianmarco il capocasa, la cuoca Erminia e poi Nicolò, papà tuttofare, indispensabile anche per la sua professione nella vita: medico di base. Si aggiungono Emanuela, che è anche presidente parrocchiale di Solighetto, con Irene della stessa parrocchia, Paola mamma di San Polo e MariaLuisa, sorella della cuoca. A tutti questi si aggiunge la presenza discreta di Ameriga, moglie del capocasa e di Francesco, Franco per tutti, marito della cuoca.
 
Giovedì 1 luglio. Ritorno a casa… Grazie!!!
“Carissimo Manuel, animatori, personale di servizio,
vi scrivo qualche riga per rinnovarvi, mentre ancora vi trovate a casa Cimacesta e a seguito di qualche telefonata che oggi ho ricevuto da alcuni genitori presenti ieri, il grazie mio, degli stessi genitori dei ragazzi e dell’intera AC. Molti sono gli ingredienti per la buona riuscita di un’esperienza come il campo e, sono certo per quanto vi ho visto tra sabato e domenica, ciascuno di voi sta mettendo il meglio dei propri talenti a servizio di tutti.
C’è una pagina del vangelo che i ragazzi, ma anche i loro genitori, leggono nella vostra testimonianza e nel vostro servizio. Il Signore vi “sta usando” in questi giorni per scrivere una Parola di Gioia, di Speranza, di attenzione personale, libera, credibile e autentica. Vi auguro che questo possa essere un buon allenamento per la vita quotidiana. Anche il servizio ha bisogno di un’esercizio continuo e ancor di più di un percorso formativo che lo sostenga e che vi aiuti a realizzare il meglio di voi stessi.
Dentro alla Chiesa c’è la strada dell’Azione Cattolica che noi abbiamo scelto e che si rivela continuamente luogo di accompagnamento, verifica e ricarica per quanti vogliono vivere la fede e la testimonianza nella concretezza del quotidiano. L’impegno per un animatore che in questi giorni vive una bella esperienza di campo è di rimanere fedele al proprio cammino di formazione cogliendo le occasioni, che non mancheranno, per prendere sempre più la “forma di Cristo” nel servire, studiare, divertirsi, essere amico, figlio, fratello, animatore…
A voi animatori, a tutto il personale di servizio, a Gianmarco e don Andrea il Grazie semplice, per il piccolo o grande, ma comunque prezioso e insostituibile “talento” che avete speso e investito con gioia durante questo campo.
Grazie ancora di cuore, Diego”


Campo

 

3° CAMPO: Giovedì 15 luglio – Giovedì 22 luglio

 
 
CAPOCAMPO: Giulia Diletta Ongaro (parrocchia di San Polo di Piave)
ASSISTENTE: don Ezio Segat (Parrocchia di Revine Lago)
CAPOCASA: Annamaria Bonotto(parrocchia di Cimavilla. Amministratrice diocesana)
EDUCATORI: Anna (Solighetto), Carlo (Oderzo), Chiara (Codognè), Chiara (Gaiarine), Enrica (Mansuè), Maria Chiara (Ceggia), Sara (Ponte della Priula), Sara (San Polo di Piave), Yuri (Castello Roganzuolo),
 
Giovedì 15 luglio. Parte il sesto campo ACR!
81 sono i ragazzi del’ACR partiti per Cimacesta per l’ultimo campo delle elementari. Nessuno manca all’appello di MariaChiara e Sara, le giovani ma attente capo-corriera. Giulia, la capocampo e Annamaria, la capocasa, sono già pronte ad accoglierli a Casa Cimacesta, con diversi adulti che, insieme agli educatori del campo, saranno loro riferimento e supporto in ogni necessità.
Lorenzo il cuoco, con Fabio, Paola, Elenia, Flavio e Federica come aiutanti e collaboratori; Annamaria esperta capocasa, anche amministratrice diocesana dell’Azione Cattolica.
Che sia buon campo allora, in ogni giorno e in ogni ora, per i piccoli, i giovani e gli adulti che vi partecipano. Li raggiungerà anche il Vescovo Corrado, domenica 18 luglio, e la festa sarà ancora più grande!
 
Sabato 17 luglio: escursione!!!
Destinazione Rifugio Fonda Savio… Zaini in spalla e scarponi ai piedi. La linea di partenza è il lago di Misurina. Pronti… Via!!! Si parte… Una splendida giornata di sole attende i ragazzi dell’ultimo campo delle elementari. E subito una sorpresa: neve in pieno luglio? Anche questo può succedere… Insieme al paesaggio meraviglioso, quale spettacolo ci offre la natura delle nostre dolomiti.
La fatica non manca di sicuro… ma quale gioia quando, arrivati alla meta, capocampo ed educatori preparano dei succulenti panini!!! E che fame…
Un po’ di riposo e poi, via, sulla strada del ritorno, sempre insieme, passo dopo passo!


Campo

 
Domenica 18 luglio: giornata dei genitori…


Campo

 
E’ domenica! La giornata dei genitori?! Non solo… Una giornata di campo come tutte le altre?! Nemmeno… è una giornata di campo si, ma che i ragazzi vivono anche insieme ai loro genitori. E’ un tempo reso ancora più speciale, questa domenica, dalla visita del nostro Vescovo Corrado.
 

Campo

 
Ore dieci: i genitori muovono i primi passi sui cortili di Cimacesta. Accoglienza calorosa per nonni e genitori… Baci abbracci a tutti, anche per i fratelli… Racconto delle giornate di campo già vissute, e poi… Che la festa abbia inizio! L’inno dell’ACR e ogni gruppo presenta qualcosa di significativo per far cogliere a tutti la bellezza di un camposcuola; incredibile! Ancora qualcuno non sa cosa significa vivere un camposcuola ACR… Che splendida avventura. Tanti amici, giochi, preghiera, bans e soprattutto la Sua presenza.
E poi, il pranzo tutti assieme, 430 persone, è sempre occasione di gioia: condividere gli spazi quotidiani, i gesti, le attenzioni, la preghiera prima di iniziare a mangiare, e poi gli educatori che sono saliti per dare una mano, trascorrere una domenica di servizio.
Nel pomeriggio insieme, si vive il momento centrale del campo, la santa messa, questa volta celebrata dal vescovo. Il Vangelo del giorno, con Marta e Maria, occasione per riflettere sul nostro servizio. Come spesso accade, come Marta, pensiamo solo al fare, fare, fare… ma prima o poi ci si ritrova a terra. Manca qualcosa. Come Maria, dobbiamo riconoscere nel Signore colui che ci da la forza per servire…
 


Campo

 
Giovedì 22 luglio: si torna a casa…Grazie!!!
Carissima Giulia, animatori, Annamaria, Lorenzo, personale di servizio e ospiti,
avete ormai compiuto il giro di boa di questo bellissimo campo per i ragazzi delle elementari e vi preparate a vivere gli ultimi due giorni a Cimacesta.
Per dirvi il grazie sincero mio e dell’Ac intera uso l’immagine, del vangelo di domenica.
Il “miracolo” che ogni settimana avviene nella nostra ( e quindi intendo anche vostra!) casa ad Auronzo è favorito continuamente dalla presenza di tante “Marta e Maria”.
Ciascuno attende “con cura” al suo compito e vive con attenta generosità il dono di sé che il cuore suggerisce. Penso sia questo a far profumare Cimacesta di…famiglia!
Era una famiglia quella di Betania, è una famiglia grande che si rinnova e cresce tutte le settimane quella che l’Azione Cattolica, per merito vostro, compone come un puzzle a servizio della crescita dei più piccoli.
C’è una “sfida” e un impegno continuo che io scopro vedendo tutte le settimane e se per gli animatori è quella di rendere sempre più significativa, entusiasmante, indimenticabile, radicata questa esperienza per la vita dei ragazzi e delle loro famiglie, mi sembra che per il personale tutto, ci sia un’attenzione all’accoglienza e a consegnare più pulita, più in ordine e più bella anche la parte più nascosta della casa.
Grazie di cuore per il dono che siete per la vita dei ragazzi e dell’associazione. Non c’è premio o paga che possa saldare il bene che avete seminato anche con il gesto e l’attenzione più piccolo.
Posso però garantirvi che il Signore abita con Gioia casa Cimacesta e continuerà, se voi saprete farvi attenti alla Sua Parola, a farsi ospite anche nelle vostre case una volta terminato il campo.
Vi invito tutti a continuare ad essere parte di questa famiglia, innanzitutto lasciandovi guidare dall’Ac nelle vostre comunità, (e a livello diocesano) nel cammino di ricerca e di formazione personale. Il campo anche per voi, come per i ragazzi, inizia dal giorno in cui tornerete a casa: finisce lo straordinario, inizia l’ordinario di un cammino di testimonianza che svela ancora una sfida: raccontare la Gioia di credere in Gesù Risorto e di essere parte di questa bella e grande famiglia che è la Chiesa.
Con gratitudine, un abbraccio, Diego.”
 

DOWNLOAD:

Per conoscere le date degli altri campiscuola clicca: CAMPISCUOLA.