VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

gennaio 2019
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031EC

NEWS ACVV

Orchestriamo la Pace
Giunta all'ottava edizione, l’Azione Cattolica di Vittorio Veneto propone una serata in cui giovani e adulti si scambiano idee e speranze di pace attraverso i segni e i suoni del mondo musicale. L'appuntamento Orchestriamo la Pace è sabato 19 gennaio 2019 in patronato a Motta di Livenza. L'evento, che quest'anno si avvale della collaborazione con il Centro Studi La Pira, inizia alle ore 20.00 con un buffet aperto a tutti per proseguire poi con lo spettacolo musicale a partire dalle 21.00. Le esibizioni musicali e le forme artistiche presentate avranno come sfondo il tema del messaggio del Papa per la giornata mondiale per la Pace “La buona politica al servizio della pace". Ingresso libero.

Feste della Pace
A conclusione del Mese della Pace, vengono organizzate le feste foraniali per la Pace. Questo il calendario: domenica 20 gennaio: a Campodipietra per Mottense - Torre di Mosto e a Cordignano per Pedemontana. Sabato 26 gennaio a Vazzola per La Colonna. Domenica 27 gennaio a Sacile per Sacilese e a Piavon per Opitergina. Domenica 10 febbraio a Gaiarine per Pontebbana. Durante le feste verrà proposta l'iniziativa "Abbiamo riso per una cosa seria" che sostiene progetti che promuovono l'agricoltura familiare dei contadini del nord e del sud del mondo, contro lo sfruttamento del lavoro e del territorio. Ci saranno a disposizione delle confezioni sottovuoto di riso da 500 grammi.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti della forania Opitergina
I presidenti parrocchiali e il coordinamento della forania Opitergina si incontrano con la presidenza diocesana giovedì 31 gennaio, alle 20.30, nella parrocchia di Lutrano, sale dell'oratorio.

EVENTI

Incontro Presidenti Parrocchiali Triveneto OrchestriAmo La Pace 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

Azione Cattolica: si riparte…


 

2010 – 2011 anno straordinario nell’ordinario

 
A guardare la locandina quella lunga fila di date sembra ieri quando a Cimacesta è partito il primo campo con i bambini delle elementari. Nella realtà domenica scorsa, dopo tre mesi ricchi ed intensi a scandire il “Tempo Estate Eccezionale”, tra gli sguardi attoniti e un po’ tristi per chi viveva questo momento per la prima volta, abbiamo ammainato la bandiera, riposto il tutto, rinforzato il tetto in vista della neve preparando così la casa per il lungo inverno di Auronzo.
La strada si apre ora su un nuovo anno che provoca ciascuno ad un cammino di formazione per essere e diventare sempre più riflesso di Cristo “Luce del mondo”. Nella due giorni responsabili di metà agosto, ci siamo allenati ad essere “laici nella Chiesa e cristiani nel mondo”, nell’ultimo CampAnAC a “crescere insieme” rivalutando e ripensando al valore dell’esperienza del gruppo condividendo un percorso di formazione.
L’Incontro Unitario del 25 settembre a Motta di Livenza inaugurerà, sotto la protezione di Maria, Madonna dei Miracoli, il cammino ordinario e straordinario che l’Ac è chiamata quest’anno a percorrere.
Il cammino ordinario offrirà agli aderenti e ai gruppi gli incontri settimanali nelle parrocchie con i tempi scanditi dall’anno liturgico, gli esercizi spirituali per le diverse età, le feste, gli incontri diocesani di formazione per adulti e Red, la giornata dell’Adesione e tanti altri appuntamenti in calendario.
Il cammino di questo anno 2010-2011 avrà però anche due percorsi straordinari: il primo vedrà bambini, ragazzi e giovani convenire a Roma per un grande incontro nazionale “C’è di +, diventiamo grandi insieme” . Nella capitale, il 29-30- 31 ottobre ci saranno solo una parte dei tanti ragazzi e giovani della nostra diocesi (oltre 150!), ma, siamo certi, sapranno tornare da questa esperienza contagiando di gioia quanti sono rimasti a casa.
La straordinarietà del secondo percorso riguarda il “cammino assembleare”, cioè il rinnovo dei responsabili associativi dell’associazione a tutti i livelli, parrocchiale, foraniale, diocesano. In vista della XIV Assemblea elettiva del 27 febbraio 2010, l’Ac diocesana è chiamata a rimotivarsi e a rinnovare l’impegno missionario a servizio degli aderenti, dell’intera Chiesa diocesana e degli uomini e donne di questo nostro tempo, certa che davvero “la vita quotidiana reclama risposte” (dal messaggio dell’AC nazionale – Ancona 10-12 settembre 2010)
Un’attenzione particolare, dopo il positiva risposta dell’anno scorso, verrà data al tema della cura educativa. Il percorso “Chi ama educa” prenderà lo spunto dagli Orientamenti decennali della Chiesa Italiana. “In questo contesto, la speranza, le speranze vanno ostinatamente cercate nei segni buoni dei territori, nelle donne e negli uomini di buona volontà che, nella costanza e nell’ombra, continuano a servire le persone e le città “nonostante” il terreno poco fertile. È questa realtà che l’Ac vuole continuare a mostrare, in particolare la realtà di chi, nella crisi educativa, continua ad accompagnare gratuitamente le persone nella vita e nella fede. Sacerdoti, laici adulti e giovani, genitori, insegnanti, che vedono nella vita degna delle persone l’investimento più importante per il Paese. Riteniamo infatti che un ampio e condiviso sforzo educativo possa rappresentare la risposta più radicata a molti dei problemi del Paese” . (dal messaggio dell’AC nazionale – Ancona 10-12 settembre 2010)

 
di Diego Grando
L’Azione, domenica 19 settembre 2010