VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

Sabato 30 Maggio
maggio 2020
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

NEWS ACVV

CoronaVirus Covid-19
il prolungarsi dell'emergenza "coronavirus" e delle conseguenti restrizioni ci obbligano, con molto dispiacere, a sospendere tutti gli incontri dell'Azione Cattolica

EVENTI

Festa Degli Incontri 2020 Cammino Assembleare 2020 Tempo Prezioso Estate Eccezionale 2020 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

Aspettando Mons. Domenico Sigalini

Dal 18 al 21 novembre gli Esercizi Spirituali per Giovani e Adulti

 
È uno squarcio al cuore quando ti dicono che la vita non abbia un senso!… Ogni conquista dell’uomo non muove forse da voragini spirituali e intellettuali che spingono alla ricerca del senso delle cose?
Il rischio di una ricerca di senso “autoreferenziale” è quello di zampettare, zampettare in un miscuglio di idoli, di placebo, ben lungi dal fornire un apporto nutrizionale valido alla nostra vita, appunto alla nostra ricerca.
L’Azione Cattolica non fugge dalla responsabilità di offrire spazi di ricerca, di riflessione, di preghiera e adorazione capaci di riempire i “vuoti” che in noi si creano quando non ordiniamo cose ed affetti attorno al vero fulcro, Gesù Cristo.
S. E. Mons. Domenico Sigalini, Assistente Nazionale Generale dell’ACI, già ai giovani della GMG di Colonia, enucleava vari “spazi di difesa dagli idoli”, particolarmente ponendo l’accento sugli Esercizi Spirituali come «tempo favorevole per la nostra salvezza». Dal 18 al 21 novembre a Vittorio Veneto, nella Casa di Spiritualità San Martino, sarà proprio lui a guidarli come tali. Come eccezionale momento di «Grazia», indipendentemente dall’organizzazione umana. Rinnovo del “miracolo” dell’Ac, quale casa e famiglia ad ogni livello.
C’è, però, di più… La Chiesa! Giovani, adulti, sacerdoti (e storie), in quei giorni cammineranno insieme, nel perpetuo mistero della trasmissione della fede. Davvero quattro giorni di pienezza, durante i quali nutrirsi vicendevolmente di esempi, di testimonianze, di semplici tracce che ciascuno reca con sé.

 
Alberto Rado
L’Azione, 31 ottobre 2010